Dicono di noi

La Rassegna Stampa del nostro ristorante:
i siti web specializzati e le guide più rinomate.

Guide

Clicca sull'immagine e sfoglia gli articoli dedicati al Red Fish sulle guide più rinomate: Mangia e Bevi, Gambero Rosso, Agebda, Repubblica.

MANGIA E BEVI
Dotato di tre differenti spazi, il Red Fish basa la propria filosofia sul rispetto della materia prima e delle stagionalità. Il pesce, appena pescato. è cucinato in modo di esaltarne il sapore, la freschezza, la consistenza. Aperto a pranzo e cena con il menu alla carta o in alternativa con la meno impegnativa "apericena", servita sul grande bancone bianco. Lo chef propone, per iniziare, il calamare di bufala o capesante con topinambur e maionese al Wasabi; tra i primi da provare i ravioli alla provola, con cozze e cime di rapa; per secondo rombo in crosta di frutta secca, spinaci e crema di pane e alici o guncia di manzo brasata, patate, carciofi e salsa alle nocciole. Per dessert ottimo il cremoso di pastiera napoletana o il cannolo rivisitato su crema inglese calda al Calvados.

GAMBERO ROSSO
Emiliano Moretti, un passato da manager, un paio di anni fa ha convogliato tutta la sua capacità organizzativa e comunicativa in un’impesa – dati i tempi – abbastanza rischiosa: aprire un locale con ambizioni a prezzi accessibili. In cucina opera il giovane Antonio Gentile, formatosi alla scuola londinese di Heinz Beck. Red Fish si trova in un piccolo centro commerciale, e ospita in un ambiente moderno con terrazza all’aperto (bonus). Ci sono due degustazioni a 45 e 55 euro (5 e 7 portate), modificabili in base alle proprie esigenze, una carta per i più piccoli e il corrispettivo vegetariano accanto a ogni portata (bonus). Noi aderiamo volentieri a un “faccio io?” di Emiliano, la cui empatica e competente gestione del servizio ci accompagnerà senza invadenza per tutto il pasto. La crema di sedano rapa, gambero rosso e riso soffiato è stato un inizio gradevolissimo. Gustoso il “boccon solo” di calamaro farcito, crema di ricotta di bufala e chips di zucca soffiata, mentre il sandwich di triglia, pomodoro, mozzarella e polvere di olive nere è complesso e meno interessante del resto. Ottimo e saporito invece il raviolo con farcia di cernia e consommé di funghi porcini. I tagliolini in acqua di pomodoro e basilico denotano una tecnica solida, così come il perfetto trancio di spigola in crosta di pane al sale con carciofi e spinaci. In chiusura un’originale pare cotta con mantello kataifi, riduzione di Nero e salsa allo yogurt. La carta dei vini è fornita e articolata, c’è possibilità di azzeccati abbinamenti al calice e ci sono pure birre artigianali. Nessun problema per il parcheggio grazie al garage (non della stessa proprietà) che di trova due piani sotto al ristorante.

GAMBERO ROSSO
La scommessa di Emiliano Moretti sembra vinta e i successi del suo locale meritati, grazie a una formula variegata che offre qualità a prezzi contenuti, un ambiente curato e confortevole, un gradevole spazio esterno (bonus) e un servizio ora cortese e adeguato dopo un lungo periodo di transizioni. La cucina è affidata allo chef Antonio Gentile, formatosi alla corte di Heinz Beck e in grado di raccontare sapori e profumi mediterranei in piatti elaborati e di sostanza (a volte ricchi di elementi) che denotano tecnica raffinata e creatività. Quattro i menu degustazioni, da 38 e 66 euro (bonus), oltre a varie formule per un pranzo veloce, una piccola selezione di ostriche e caviali e una carta snella che privilegia il mare alla terra. Tra gli assaggi più convincenti la crema di melanzane con sgombro marinato e affumicato, verdure di stagione e pomodori infornati, il carciofo alla romana con battuto di gamberi e maionese allo zafferano e la ventresca di tonno di ispirazione orientale con pakchoi, fungo Shiitake e dashi. Tra i primi gli spaghetti cotti in acqua di pomodoro con pesto, vongole veraci e pistacchi e i tortelli cacio e pepe liquido, finocchi, gamberi e limone. La carta dei vini annovera un assortimento accurato di etichette sia dall’Italia che dal resto del mondo e qualche birra artigianale.

L’AGEBDA
Responsabili: Emiliano e Francesco. Chef: Antonio Gentile. Sempre aperto. Specialità: cucina gourmet di pesce, carne e vegetariana. Pesce appena pescato cucinato in modo da esaltarne sapore, freschezza, consistenza. Solo prodotti di stagione, sia ittici che ortofrutticoli, molti dei quali raccolti nell’orto di proprietà. Vini circa 350 etichette, suddivise in 60% bianchi, 30% rossi, 10% spumanti. La location si trova al primo piano del viale alberato, a garanzia di tranquillità e discrezione. Tutta la sala può diventare un terrazzo estivo aperto, ma la climatizzazione garantisce un soggiorno piacevole tutto l’anno. Spazio per meeting tecnologicamente attrezzato.
Al Red Fish ci si rivolge a un target giovane, brillante, aperto alle novità e proiettato verso un futuro tecnologico che non esclude i piaceri più raffinati, primo fra tutti quello del gusto, oltre a quello della vista, grazie alla veduta sul mare. Una formula innovativa di ospitalità che vi permette di studiare, lavorare o incontrarvi in spazi luminosi: con gli amici o con la famiglia, fino all’aperitivo e alla cena. ma… a patto che tra le vostre passioni ci sia il pesce! Un luogo dove vivere la vostra giornata, gustando le specialità del giovane e talentuoso Chef in susseguirsi e un crescendo di emozioni.

REPUBBLICA
Francesco Polito ed Emiliano Moretti basano la loro offerta sulla tradizione ma non rinunciano, partendo dal pescato che arriva quotidianamente da Fiumicino, Anzio e Porto Ercole, a sperimentare tra i pranzi nella sala arredata con gusto moderno e le cene sulla terrazza protetta da architravi di legno e traverse di vetro, fino alle degustazioni che prendono vita davanti al bancone del “fish bar”. Ad interpretare questa impostazione è lo chef Antonio Gentile, che ai carpacci e al sashimi di salmone degli antipasti fa seguire primi come i tortelli con farcia di zucca, parmigiano e biscotto al cacao. Tra i secondi a spiccare è invece l’ombrina con erbe aromatiche, gamberi bianchi e zucchine. Ma i menu illustrati ruotano ogni tre mesi proponendo anche piatti come l’uovo croccante pochet con nocciole, fonduta di parmigiano reggiano e tartufo bianco, nonché proposte vegetariane, alle quali si affianca una cantina con circa duecento etichette

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

In base alla legislazione europea in vigore, l’utilizzo di cookie all’interno di un sito internet è soggetto a una precisa regolamentazione.
Questo documento nasce dall’esigenza di uniformarsi a tale regolamentazione.

COSA È UN COOKIE

Un cookie è una stringa di testo che il sito visitato manda all’utente (generalmente al browser) per vari scopi.
Secondo le direttive del garante della privacy i cookie possono essere suddivisi in tecnici e di profilatura. 
Rientrano nella prima categoria i cookie inviati dal sito stesso per finalità strettamente connesse alla navigazione.
Può trattarsi di cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito, oppure di cookie analytics, che vengono utilizzati per raccogliere informazioni aggregate sul numero degli utenti o su come questi visitano il sito web, oppure di cookie di funzionalità, utilizzati per migliorare la visione del sito in funzione di determinati criteri (ad esempio la lingua). 
Per questo genere di cookie non è richiesto il preventivo consenso da parte dell’utente alla loro installazione né è richiesta la comunicazione al garante della privacy, ma è necessario formulare la presente informativa.

Nella seconda categoria rientrano i cookie utilizzati con il fine profilare l’utente allo scopo di fornirgli pubblicità mirata in base alle sue abitudini di navigazione. 

CHI INVIA I COOKIE

I cookie possono essere inviati dal sito stesso oppure da servizi terzi a cui il sito stesso si appoggia. Il gestore del sito risponde dei cookie inviati direttamente, mentre per quelli inviati da soggetti terzi deve esserne indicata la provenienza e il link di riferimento in merito alla policy.
Rientrano fra i siti terzi anche i cookie di Google Analytics, che servono per raccogliere dati non personalizzati sulla navigazione del sito, e rientrano fra i cookie tecnici.

QUALI COOKIE UTILIZZA QUESTO SITO?

In questo sito sono utilizzati cookie tecnici, di tipo sessione, e i cookie di terze parti di Google Analytics.

I cookie di sessione servono per tenere traccia delle scelte operate dall’utente nella visita effettuata.

I cookie di tipo analytics vengono inviati da Google Analytics. Essi vengono utilizzati per avere statistiche numeriche sulle pagine visitate, sul numero di visitatori totali, sulla rete da cui provengono gli utenti, etc. Nessun dato personale è trasmesso attraverso questi cookie. Per una migliore e più completa trattazione della policy relativa a questi cookie fare riferimento ai seguenti link:

http://www.google.it/analytics/learn/privacy.html

Tutti i cookie utilizzati in questo sito non inviano nessun dato personale al gestore del sito.

POSSO DISABILITARE I COOKIE?

Di default i cookie sono abilitati in ogni browser.
Questo perché non utilizzarli limita l’esperienza utente e impedisce, a volte, di poter accedere a qualche sito.
E’ comunque possibile disabilitare l’uso dei cookie agendo sulle impostazioni avanzate del browser.
E’ possibile cliccare sui link seguenti per avere istruzioni dettagliate sulla rimozione e controllo dei cookie (i link riportano a siti esterni al presente sito).

E’ possibile in oltre disattivare i cookie di Google Analytics nel browser in uso. Per ottenere questo è necessario scaricare e installare un componente aggiuntivo per il browser usato (se si utilizzano più browser l’installazione deve essere effettuata su tutti). Tale componente è scaricabile direttamente dai server di Google a questo indirizzo:https://tools.google.com/dlpage/gaoptout/

Per ogni domanda di chiarimento, Vi preghiamo di contattare l’amministratore del sito.

© Copyright 2017 - Design by Cali Agency 

Privacy Policy